Casa

Condizionatori o ventilatori? Ecco tra i due quale scegliere

condizionatore ventilatore

E’ già arrivato il caldo e per chi non ha ancora un rimedio per combatterlo, noi sappiamo consigliarti l’arma migliore tra il condizionatore e il ventilatore, perché ognuno ha pregi e difetti che devi conoscere prima di effettuare l’acquisto!

Condizionatori o ventilatori?Perché il ventilatore

Se devi decidere se acquistare un condizionatore o un ventilatore devi sapere che il secondo è in grado di rinfrescarti spostando l’aria dell’ambiente dove ti trovi senza alterarla, mentre il condizionatore porta fuori l’aria calda rendendola meno umida con la funzione di deumidificazione. In pratica possiamo dire che i ventilatori non abbassano la temperatura ambientale ma solo quella percepita.

Il ventilatore è l’acquisto ideale per chi non vuole spendere tanto in bollette e in manutenzione, inoltre il ventilatore è in grado di adattarsi meglio allo stile di arredamento della tua casa perché non è una soluzione permanente, come invece il condizionatore che ad esempio non potrebbe mai adattarsi ad una casa dove regna l’arredamento in arte povera.
Una volta deciso di acquistarne uno, ti consigliamo di da tenere in considerazione variabili come: le dimensioni delle pale, il numero di velocità di aerazione, la portata massima, la rumorosità e l’orientabilità. Un ventilatore con grandi pale consumerà di più mentre un ventilatore con elevata rumorosità non potrà certo essere disposto in camera da letto! Un ventilatore con grandi pale avrà un grande potere di rinfrescante ma dovrà anche avere una grande potenza. Generalmente possiamo dire che un ventilatore dovrebbe avere almeno 60 watt per combattere il caldo.

Condizionatori o ventilatori? Perché il condizionatore

Il condizionatore è consigliato per tutte le temperature estive in particolare per quelle superiori ai 32 gradi perché in questi casi il suo “alter ego” il ventilatore non può essere davvero efficace per darti refrigerio, ti ricordiamo però di non esagerare con il condizionatore perché la differenza tra temperatura esterna ed interna non deve essere eccessiva (indicativamente cinque o sei gradi ).
Se vuoi un condizionatore delle migliori marche allora dovresti scegliere tra Samsung, Daikin, Mitsubishi, Toshiba, Lg, Fujitsu, Hitachi e infine la marca italiana Riello. La marca non indica la capacità di raffreddamento del condizionatore che invece si deduce dal consumo energetico, infatti generalmente maggiore è il consumo energetico maggiore è il raffreddamento.

L’acquisto di un condizionatore è un acquisto importante perché la cifra da spendere oscilla dai 500 ai 1.500 euro ma grazie all’ECO BONUS puoi beneficiare delle detrazioni fiscali del 65% per la riqualificazione energetica e del 50% per le ristrutturazioni edilizie.

Un condizionatore o un ventilatore: fisso o mobile?

La prima domanda che ti starai ponendo è se è meglio scegliere un dispositivo fisso o mobile, per rispondere al tuo quesito ti diciamo subito che mobile ha molteplici significati, almeno nel caso dei ventilatori, perché ad esempio un ventilatore mobile può essere a piantana, da tavolo, a torre e senza pale. Il vantaggio di avere un condizionatore mobile o portatile è il motore interno, che ti permette di trasportarlo ovunque ma devi sapere che questo tipo di condizionatore è meno efficiente e più rumoroso, un acquisto ideale se lo utilizzeremo poco e in modo discontinuo. Se acquisterai un condizionatore portatile non dovrai pagare l’installazione, che per quelli fissi deve essere fatta da un professionista in possesso di patentino in classe uno .